House of Cards stagione 3 news & top 5 spoiler – Welcome back, Frank

5 December, 2014

welcome back frankSi, lo sappiamo. Welcome Back Frank è anche il titolo di uno dei più famosi ed apprezzati fumetti di Garth Ennis su un altro dei Frank del nostro cuore, quel Castle che tutti abbiamo imparato a chiamare “Punitore” o, per fare i fighi, “Punisher”. Il Frank di oggi è però un altro, il molto più chiacchierato e discusso Underwood. Perdonateci, presidente Underwood. I due Frank sono entrambi cattivi, spietati e vendicativi. Underwood però non è uno psicopatico che indossa magliette con il teschio e spara missili: è il presidente degli Stati Uniti d’America. Una scalata al potere fatta di cospirazioni, sangue, trappole e monologhi indimenticabili che hanno conquistato pubblico e critica. E non poteva essere altrimenti con un Kevin Spacey versione American Beauty. Il trailer (microscopico) della terza stagione – che ci comunica anche l’uscita, 27 febbraio 2105 – in pochi secondi fa scattare l’hype alle stelle ed ha già alimentato le speculazioni su quelli che possono essere i principali temi della terza stagione. Noi qui abbiamo raccolto i cinque più interessanti, ed agghiaccianti. Nello spezzone distribuito da Netflix l’inquadratura è da dentro l’oblò di un aereo, probabilmente l’Air Force One (la vera e propria base volante a disposizione del Presidente), e riprende Underwood salire le scale accompagnato dalla splendida moglie Claire. L’impressione è quella che il buon Frank, come da tradizione, strizzi l’occhio alla telecamera, ed allo spettatore, in quella che è la sua ennesima scalata al potere costituito.

 

 

 


 

Occhio agli spoiler!
Via con la lista:

5 – Arrivano i russi!

I russi, si sa, sono i nemici perfetti per gli americani che sin dai tempi degli action anni 80 hanno contrapposto ai loro eroi la temibile minaccia rossa firmata URSS. Oggi nell’ambiguità politica ed umana dei nuovi eroi a stelle e strisce, in cui Frank Underwood si cala perfettamente, i russi tornano ad essere il nemico più stimolante e soprattutto credibile per il Presidente Spacey.

4 – Anto Ivonovich, la spia che veniva dal freddo.

La nemesi di Underwood dovrebbe provenire anch’essa dalle parti del Cremlino. Il suo nome è Anto Ivonovich (che originalità), ex spia al servizio della madre patria ed ora fine lobbista. Dalle prime indiscrezioni viene etichettato come “formidable” and “refined” . Sarà lui ad esaudire il desiderio del produttore esecutivo David Fincher, ovvero portare al limite la pazienza ed il sangue freddo di Underwood?

3 – Il cammeo di Barack Obama!

Obama, è noto, è un fan di House of Cards. Come Matteo Renzi, che studia da Underwood ma risulta ancora un filino meno credibile del suo alter ego televisivo, tanto più rispetto all’uomo di Yes We Can sul quale Matteo ha modellato la sua personalissima scalata al potere. Fatto sta che Obama dovrebbe apparire in un cammeo nella terza stagione, una strizzatina d’occhio utilissima anche in virtù della possibile e plausibile perdita di consenso elettorale.

2 – L’ISIS fa la sua mossa!

Qui il terreno diventa scivoloso e particolarmente impervio. L’America su certi argomenti è molto sensibile. Fatto sta che in una serie che pesca a piene mani dalla realtà quella dell’ISIS non solo è un’opportunità credibile, geopoliticamente e socialmente fondata, ma è anche un elemento di discussione capace di aumentare l’attesa ed il dibattito su un prodotto già chiacchieratissimo. Se Underwood dovrà vedersela con i terroristi lo farà a modo suo, di questo ne siamo certi.

Terroristi, spie russe, minacce su più fronti ed avversari mai sopiti, che anzi aumentano con l’aumentare degli episodi. Tutto questo porta alla posizione numero uno della nostra classifica…. pronti?

1 – Claire Underwood muore?

Il colpo di scena, il climax, lo zenith. Nei piani di Fincher e Spacey la goccia che può definitivamente far crollare il castello di carte magistralmente messo in piedi da Underwood è la morte dell’adorata moglie. Ovviamente è solo un rumor, una voce di corridoio. Quindi occhio, che anche alla Casa Bianca nessuno è al sicuro.

 

 

Trailer

SECONDO NOI TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: