Pick Of The Day // The Jazz Loft Project.

4 February, 2015

L’autore di questo scatto è un assiduo collaborato per la rivista LIFE ma la cosa divertente è quello che c’è dietro a questa foto, il classico background. Se passaste oggi sulla Sixth Avenue, nel cuore di Manhattan e vi fermaste per puro caso davanti ad un edificio con il numero 821, la vostra vita cambierebbe con il solo riflesso di un’immagine. Tutto ebbe inizio quando Eugene Smith, chiuse i ponti con la sua famiglia e con il suo lavoro precedente per ritirarsi in un palazzo fatiscente, nel Flower District di New York, da solo e con una precaria situazione economica. Il Castello del regno del caos” meglio conosciuto come “The jazz loft”. Il fabbricato era l’attrazione dei più grandi musicisti jazz dell’epoca tra il 1957 ed il 1965, tanto che in quegli anni vi si trasferirono Hall Overton e Dick Cary e vi passarono circa 300 musicisti tra i quali: Thelonious Monk, Charles Mingus, Ornette Coleman, Bill Evans, Charlie Haden, Don Cherry, Chick Corea, Sonny Rollins e Sonny Clark. Smith, nel loft, si aggirava sempre con la macchina al collo, pronto a immortalare ogni singolo momento e negli stessi anni registrò, con un sistema di cablaggio sofisticato, anche 4 mila ore di nastri mono e stereo !!!!!


 “Passion is in all great searches and is necessary to all creative endeavors.”


82131002_ccp_0

82128027-1 82131001_CCP ag33_wp_E56R86_19_CCP


SECONDO NOI TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: