TRACK(S) OF THE DAY / 5 STARS OF NORTHEN SOUL

18 November, 2015

Quando nasce la club culture? Pensate davvero che sia un prodotto del movimento rave? Mi dispiace deludervi, ragazzi: vi tocca scavare nel passato. Fine anni Sessanta, primi Settanta. Nord dell’Inghilterra. I dj conquistano la scena. Il vinile – soprattutto se un introvabile e raro 7″ – diventa strumento di lavoro, oggetto di culto e garanzia di successo. Si diffonde il cover-up delle etichette. I club diventano luoghi identitari e leggendari: posti dai nomi favolosi come Mecca,  WiganTorch; moderne Shangri-La della musica e delle droghe. Nasce una comunità riconoscibile e coesa. È la rivincita della provincia sulla grande città. È il Northen Soul: e la nostra track di oggi vi propone una memorabile top 5 della scena.


 ″Il Northen soul rappresenta un affascinante esempio di cultura giovanile alimentata dalle droghe e composta in prevalenza dalla classe operaia, una cultura che (al contrario della house) sfuggì al controllo dell’industria musicale, perché l’industria musicale non fu mai in grado di comprenderla. Il Northen soul era un movimento undergound autentico e quasi perfetto″. 

John McCready, The Face 

FRANK WILSON – DO I LOVE YOU

DOBIE GRAY – OUT ON THE FLOOR

AL WILSON – THE SNAKE

JIMMY RADCLIFFE – LONG AFTER TONIGHT IS ALL OVER

EDWIN STARR – AGENT DOUBLE O-SOUL


SECONDO NOI TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: