SpecialArtist | Julien Mier

26 November, 2014

Julien+Mier+liveIn alto troviamo una typewriter, la Brother deluxe 220, ed uno straordinario giradischi. Al centro: un music box (da non confondere con una cintura!), biglietto della metro da Parigi, una scatola di fiammiferi.
In basso: un Sony Walkman stereo, modello WM-22, un’armonica ed, infine, una Casio SK-10. Julien non si nasconde, non si nega alle nostre domande, ama stendere i suoi pensieri con questa splendida macchina da scrivere degli anni 80.
Il giradischi da 7″ è un vero e proprio tesoro, il classico oggetto che cambia la vita, trovato durante la pulizia della casa di campagna di nonno Mier, in seguito alla morte.
Il music box è un regalo del più caro amico per il compleanno di Julien, usato quotidianamente.
Il biglietto della metro corrisponde al cuore dell’artista, metà della sua famiglia vive a Parigi. La scatola di fiammiferi è l’assurdità della vita, trovata in un vecchio metronomo e riconducibile ad oltre vent’anni fa.
Il walkman appartiene al padre di Julien, che usava lo per registrare illegalmente concerti tra 80s e 90s. L’armonica riflette l’insicurezza della persona nella musica, un po’ come il respiro necessario per suonare lo strumento.
Il campionamento e la ricerca maniacale nel passato di cui vi abbiamo parlato dall’inizio della nostra avventura, espressa da questo giocattolo musicale.
Questo è Julien Mier, ora tornate alla recensione ed ascoltate nuovamente When Will You Wake Up? immaginando una giornata del musicista, tra parole, e sentimenti.


 

 

EssentialsJulienMier1


 



SECONDO NOI TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: