5 REASONS // Spike Jonze

13 May, 2015

Ecco i nostri 5 motivi che fanno di Spike Jonze (nome d’arte di Adam Spiegel) uno dei registi più innovativi ed eclettici degli ultimi anni:


I – Skate or Spike


È inevitabile che un amante della tavola a rotelle non si imbatta in un video di Spike Jonze, perché? Perché sono assolutamente geniali. Da Owen Wilson che fa skate a tavole invisibili. Ecco alcune delle scene più folli tratte da alcune sue produzioni (agli amanti del genere consigliamo i video integrali di “Fully Flared – Lakai” e “Yeah Right! – Girl”).


 


 

 


 


 


 II – Beastie Boys, Weezer e Daft Punk


Avete presente il video dei Beastie Boys dove la band munita di occhiali e mustache d’ordinanza corrono come dei folli per acchiappare dei criminali? L’ha girato Spike Jonze. Il video dei Weezer con Fonzie e il mitico Alfred di Happy Days? Girato sempre da Jonze. Christopher Walken che balla “Weapon Of Choice” di Fatboy Slim? La risposta la conoscete già. Eccovi i link dei video musicali più originali.


 


 


 


III – Nel paese delle creature di Jonze


Addentriamoci finalmente nella cinematografia di Spike Jonze, tra pellicole quali “Essere John Malkovich” – 1999, “Il ladro di orchidee” – 2002 e l’ultimo film da egli stesso scritto e diretto: “Lei” – 2013 (o “Her” per i puristi), che gli è valso un Golden Globe e un Oscar come “Miglior sceneggiatura originale”. Prima di costringervi con la forza a guardare tutti i film sopracitati, vogliamo però farvi conoscere “Nel paese delle creature selvagge”, proprio perché è il film meno conosciuto, ma senza dubbio uno dei più belli. Semplice, genuino ed emozionante, con musiche di Karen O (leader degli Yeah Yeah Yeahs) e Arcade Fire. Di cosa parla? Non vogliamo svelarvelo, ma vi assicuriamo che non rimarrete delusi, quindi beccatevi lo streaming qui sotto.

Streaming

Schermata 2015-05-13 alle 12.46.32


 IV – Robot a Los Angeles 


“I’m here” è un’altra delle opere di Spike Jonze meno conosciuta ai molti. Si tratta di un cortometraggio che racconta le problematiche di una relazione tra due robot nella Los Angeles dei giorni nostri. Romantico, allegro e malinconico a tratti, resta un piacevolissimo modo per passare il tempo e data l’esigua durata vi consigliamo di guardarlo fino all’ultimo secondo. link:


V – Ci vediamo dopo la pubblicità


Sembra che Jonze di più non possa fare, difatti siamo arrivati alla nostra ultima “reason”: gli spot pubblicitari. Alcuni non sono arrivati in Italia, altri si, ma non allarmatevi, eccovi qualche link per recuperare i più geniali commercials del regista.


 


 


 



 

SECONDO NOI TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: