D_B_D // Kwarz meets Gobsmacked – AT Project, Diarmaid O Mear, Davide Nigro, Koeten, Daniel Diaz and more @ M-BIA Club, Berlino (25-03)

18 March, 2016

La techno è uno dei movimenti musicali più importanti al mondo
e da anni esiste anche e soprattutto ad Avellino.
Capita, poi, che un gruppo di ragazzi decida di incanalare, nella giusta maniera,
queste forze e che quindi nasca un’associazione, Techno Culturae, capace di proporre un’alternativa concreta,
coinvolgendo un pubblico ampio e dinamico; non solo feste ed eventi ma tanta passione e tanta qualità.
Passione, qualità e serietà hanno portato, in pochissimo tempo, un pezzo importante di
Techno Culturae ad esibirsi a Berlino all’ M-Bia Club.

Ripercorriamo insieme tutti gli artisti della serata.

ATProject

10670220_736775769744759_4065089380975041271_n


Il duo ATProject nasce dalla fusione di due dj emergenti ad Avellino: Raffaele Landi e Giulio Cini, entrambi classe ’85.
Sia l’uno che l’altro coltivano la passione per la musica techno fin dall’adolescenza. Raffaele comincia presto a suonare nei club locali sotto il nome di Raftek.
La sua voglia di migliorarsi lo porterà a conseguire il titolo di Sound designer nel 2009.
Giulio Cini proviene dalla musica house e, negli anni, ha sviluppato un sound inconfondibile, matrice anche del suo progetto solista. Le due anime diverse riescono ad amalgamarsi adeguatamente riuscendo a far ben emergere una techno vecchia scuola, levigata da suoni moderni.
Nel 2009 l’organizzazione Hardfactory porta ATProject a suonare con i più grandi artisti internazionali della scena techno: D.A.V.E. the Drummer, Chris Liebing, Ben Sims, Pet Duo, Frank Kvitta, Eric Sneo, Joseph Capriati, Oscar Mulero, Reeko etc.
La visibilità e il successo fanno sì che la loro musica sia apprezzata su tutto il territorio nazionale, in alcune delle location più importanti d’Italia: Old River Park (Napoli), Duel Beat (Napoli), Rashomon (Roma), Link (Bologna).
Il loro primo album, “Southern”, è pubblicato dalla Putz Rec, etichetta brasiliana molto conosciuta oltreoceano.
Nel 2011 creano una partnership con un altro grande dj italiano, DJ Saimon, con il quale oltre a produrre molte collaborazioni di qualità divengono proprietari nel 2014 di una etichetta discografica dal nome Kevòd Audio.
Oggi, Raffaele e Giulio sono gli ideatori dell’organizzazione Techno Culturae.


Diarmaid O Meara

Schermata 2016-03-18 alle 02.46.39


Producer, Dj e proprietario della Gobsmacked, che ha da poco raggiunto la sua 130esima release, il demonio irlandese vi farà scatenare con la sua techno intensa e ipnotica.
Ormai residente a Berlino, le sue collaborazioni vantano i nomi di: A. Paul, Robert Armani, Mike Humphries, Spaze DJz, Patrick DSP, Niereich, Ortin Cam, Sebastian Groth etc.
Il suo album “Structured Noise” è stato nominato miglior album, e la sua label miglior label, plurime volte agli “Irish Dance Music Awards”.
Un’idea compatta di suono vi monopolizzerà l’anima.


Indeck

Schermata 2016-03-18 alle 02.54.42


Nato nell’89 ad Avellino, Raffaele Genovese aka Indeck, fa della passione e del duro lavoro il suo punto di forza.
Nel 2008, dopo aver ascoltato per molto tempo gli artisti della scena techno internazionale e dopo aver partecipato ad alcuni dei più importanti festival europei, decide di comprare, un giradischi Technics e un mixer per far viaggiare i suoi vinili.
Dopo due anni, nel 2010, è per la prima volta in console, con uno dei migliori artisti della scena techno napoletana, Markantonio. Così inizia a trasformare la sua passione in qualcosa di più serio e concreto e decide di iniziare a produrre musica. Il primo EP, nel 2013, vede remake di artisti come Oliver Kucera, Raftek, Dj Ogi, Sandro Galli e molti altri.
I suoi set sono la perfetta combinazione di stili differenti, sia live che da vinile.


Millhouse

Schermata 2016-03-18 alle 03.03.13


Millhouse, moniker di Shane Flynn, è un dj irlandese classe ‘82.
Ha iniziato la sua attività di musicista a soli 17 anni, cimentandosi dapprima nell’hard house per poi cambiare rotta quando ha scoperto la musica del Barone Rosso, Dave Clarke. L’influenza di Clarke è stata fondamentale e ha segnato per sempre la sua cifra stilistica.
Il suo sound è inconfondibile sia quando mixa che quando si diletta con la produzione; è conosciuto e rispettato per la dinamicità della sua musica e per l’amore per i ritmi solidi che tracciano le linee di basso su cui vanno ad innestarsi le melodie.
Ha suonato e lavorato con alcuni dei più grandi dj e producer mondiali tra cui lo stesso Dave Clarke, Rhythm Technologies, Diarmaid o Meara, Andy Richmond, Alex Calver, D pimp, Marco Remus, Luke Creed, Sunil Sharpe.


Davide Nigro

Schermata 2016-03-18 alle 03.12.39


Davide Nigro nasce ad Avellino il 1991. Sin dai 16 anni, comincia a frequentare la vita notturna dei più importanti club italiani e internazionali. Con alcuni suoi amici, organizza importanti eventi, nella sua città natale, che vedono la partecipazione di dj importanti come Tony Matt, Tedd Patterson, Hector Romero, Dj Simi etc.
Trasferitosi a Napoli continua a ricercare una sua identità di suono: è affascinato da suoni analogici, beat irregolari e bassline che, nostalgicamente, guardano alla scena di Detroit.
Lo scorso settembre è uscita la sua prima release ufficiale per l’etichetta tedesca “Krata Records”, due tracce forti e dirette. Attualmente sta perfezionando il suo stile, ricercando una più profonda e intensa linea musicale.


Daniel Diaz

Schermata 2016-03-18 alle 03.29.28


Daniel Schneider nasce nel 1986 nella Germania dell’Est.
Dopo la caduta del muro e la riunificazione, comincia a sviluppare un grande interesse per la musica elettronica. Inizia prestissimo ad ascoltare i dj che lo segneranno profondamente in futuro: Adam Beyer, Regis, Surgeon, Mark Broom etc. Nel 2005 comincia a mixare diversi generi e ad esibirsi in vari club. Il suo stile non può essere compreso in una definizione, è in realtà una techno che molto risente di influenze dub.
Daniel ama la sua musica e stupire gli ascoltatori durante i suoi set.



Visceral

Schermata 2016-03-18 alle 03.15.42


Suoni oscuri e feroci, Visceral non le manda a dire.
La dj tedesca ha ascolti importanti alle spalle (Lucy, Function, nthng, Truss, Perc etc.) e, come da suo gusto, molto probabilmente proporrà il set più sperimentale della serata. Fate molta attenzione.


Koeten

Schermata 2016-03-18 alle 03.24.12


Il francese Koeten costruisce la sua techno ispirandosi ai grandi pionieri degli anni ’90.
Col tempo, ha sviluppato un suono tutto suo, grazie anche ai diversi luoghi in cui si è esibito che tanto gli hanno dato. Esperienza e positività sono i suoi ingredienti segreti. Preparatevi a essere felici.

SECONDO NOI TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: