Track Of The Day // Halloween Special Edition!!!!

31 October, 2015

La redazione di A New Hope Webzine ha deciso di regalarvi per  la giornata di Halloween una Special Edition della Track Of The Day. Ogni nostro collaboratore vi proporrà un brano che andrà  a formare la nostra esclusiva compilation che vi terrà compagnia in questa giornata di festa.

Buon ascolto!

Track #1

Dead Man’s Bones – In The Room Where You Sleep

Sin dalle prime note dell’omonimo album dei Dead Man’s Bones non ho potuto fare a meno che collegarlo alla festività anglosassone. Approfondendo le mie conoscenze sul gruppo ho constatato come la mia intuizione non fosse peregrina. I Dead Man’s Bones sono un duo composto da Ryan Gosling (sì, proprio quel Gosling lì) e Zach Shields e l’album è stato realizzato con la partecipazione del Silverlake Children’s Choir di Los Angeles.
Il progetto, originariamente, era nato per dar vita ad una pellicola cinematografica; il film non è stato mai realizzato, ma la colonna sonora – che ormai era già pronta – venne comunque pubblicata dai due amici, dando così vita al primo album dei Dead Man’s Bones. I due sono accomunati dalla passione per l’horror e i fantasmi, le atmosfere del disco ne sono la conseguenza, tuttavia il loro sound più che rimandare ad una messa nera mi ha riportato alla scena del celebre film di SpielbergE.T. L’extra-terrestre – dove i protagonisti insieme al piccolo alieno vagano per le strade di Los Angeles con indosso le maschere di Halloween. Quello dei Dead Man’s Bones è un ghost-pop che prende dal primo ascolto e fa rivivere, con un pizzico di nostalgia, l’atmosfera che solo questa festa è in grado di regalare.

Pasquale De Prizio

Track #2

Clipse – Nightmares

Questo brano per me e mio fratello Ghemon è un classico!! Non conosco giorno adatto se non questo per “ripomparlo” nelle casse e come messaggio vocale agli amici!  Oltre ai Clipse, su di un beat di un giovane Pharell Williams, troviamo al ritornello anche Bilal !! che genera una sfumatura bellissima alla partitura del pezzo. Dovete scusarmi ma io …Non riesco a scrivere.. ho troppa paura e quindi canto!! :


I’m having nightmares…oooooohhh My niggas say I’m p-noid,
they say I’m just p-noid I’m having nightmares…oooooohhh
My niggas say I’m p-noid, they say
I’m just p-noid!!!!


Stefano Nappa

Track #3

Ramones – Pet Sematary

Con questo pezzo dei Ramones vi suggeriamo sia una canzone che un film perfetti per preparasi al meglio alla notte di Halloween. Il pezzo fu scritto apposta per fare da colonna sonora all’omonimo film dell’orrore tratto (come spesso accade) da un romanzo di Stephen King e uscito in Italia nel 1989 con il titolo di Cimitero Vivente”. La canzone fu scritta direttamente da Dee Dee Ramone e Daniel Rey e racconta alcuni passaggi del film riallacciandosi, con il titolo (letteralmente “cimitero degli animali”), agli avvenimenti che si susseguono nel film: a rendere ancora più terrorizzante il tutto il fatto che il brano fu addirittura candidato per il Razzie Award del 1989 come “Peggior Canzone Originale”.


Emiliano Santoro

Track #4

The Cure – Lullaby

On candy stripe legs the spiderman comes“… Cosa c’è di più hallowinesco (ma che, davero se dice così?!) di essere la preda preferita di un enorme ragno antropomorfo? Quindi, la scelta è semplice semplice, come sgozzare una vecchietta dentro casa per un trick or treat andato male: i The Cure di Mr. Smith & Co. Aluin (Halloween per gli amanti della correttezza ortografica) è il momento ideale per dare una bella rispolverata a Disintegration. Dovendo, però, sceglierne una, secca, sporca e immediata, la ninna nanna darkettona per eccellenza vince a mani basse. Questo è quanto: ora mi tocca salutarvi che Freddy, Jason, Mark e Leatherface mi aspettano fuori per dare il via alla nostra serata brava! Gabba Gabba Hey!

Il vostro affezionato Gaetano Bresci di quartiere:


 


 

 Track #5

Blanck Mass – Dead Format

Il metodo dev’essere purissima carne

e non condimento simbolico,

visioni reali & prigioni reali

come si vedono di quando in quando.

Prigioni e visioni presentate

con rare descrizioni

corrispondenze esatte a quelle

di Alcatraz e Rosa.

Un pranzo nudo è naturale per noi,

noi mangiamo sandwiches di realtà.

Ma le allegorie sono tali lattughe.

Non nascondere la follia.

(A. Ginsberg)


Domenico Porfido

Track #6

Adriano Viterbini – Sleepwalk (Santo & Johnny cover)

“Danzi mai col diavolo nel pallido plenilunio?”

È questa la domanda di jokeriana memoria che sorge spontanea all’ascolto di questo rifacimento dalle atmosfere lunari del classico di Santo & Johnny.Il brano è tratto dall’ultimo lavoro solista di Adriano Viterbini  – Film |O| Sound – nome riferito ad un proiettore portatile degli anni 40/50, la cui sezione audio può essere utilizzata come amplificatore per chitarra, proprio come avvenuto in questo disco. Tra suoni cinematografici e slide guitars, non ci resta che farci cullare da questa splendida melodia e, magari, danzare al chiaro di luna.

Gabriele Troisi

Track #7

My Chemical Romance – Helena

Magari non c’entra molto con Halloween, ma parla di una ragazza morta e loro, per come sono truccati, sembrano appena resuscitati dal mondo dei morti. Parliamo dei My Chemical Romance che con questa ballata super “emotional” hanno segnato di certo la nascita di uno dei movimenti più tristi della musica, magari apprezzato da pochi, ma di certo da dover tenere in considerazione. Sì, se ve lo state chiedendo questo pezzo è finito nella scatola di ciò che la gente considerava “Emo” (appunto da emotional), ma in realtà è tutt’altro. Da quando esprimere dei sentimenti, seppur tristi, è stato sintomo di depressione e di vene tagliate? Nel 2000 si creò questo movimento folle per alcuni, ma semplicemente introspettivo per altri, che magari ritrovavano nelle canzoni e nella melodicità potente dei ritornelli qualcosa nella quale rispecchiarsi, con un ciuffo che copriva gli occhi magari, ma pur sempre con coscienza di far parte di una minoranza. Fatto sta che se non avete idee per il vostro costume di quest’anno cercate su google “Gerard Way”.


 

Antonello Giordano

Track #8

A Toys Orchestra-PETER PAN SYNDROME

Ve li ricordate? Li abbiamo seguiti al Meet di Avellino per il loro concerto, lo scorso 16 ottobre. Sono gli …A Toys Orchestra, una band campana nata nell’ estate del ’98 nella provincia di Salerno, ad Agropoli per essere precisi, ed emersa dalle ceneri di una punk-rock band, i Mesulid, di cui facevano parte 2 degli attuali componenti del gruppo. La traccia che abbiamo scelto per questa profana occasione è Peter Pan Syndrome e l’ abbiamo pescata dall’ album Cuckoo Boohoo ( 2004, Urtovox/Audioglobe); per questo singolo è stato prodotto un bel videoclip, pluripremiato e incluso nelle programmazioni di Rock TV, MTV e All Music, e noi vogliamo riproporvelo per Halloween! Perchè proprio questa track? Aprite il link e guardate il video!


Alfredo Cannizzaro


SECONDO NOI TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: