DAY-BY-DAY // S C E N A R I O @RM, Circolo Andrea Doria (12-09)

12 September, 2015

Il meglio della musica elettronica internazionale di scena nei due giorni estivi più importanti di Roma. Sul main stage del Circolo Andrea Doria,  l’ultima giornata di S C E N A R I O, in collaborazione con il Rebel Rebel e la Red Bull Accademy, ospiterà artisti assurdi come:  Nathan Fake,Rødhåd e Synkro.

NATHAN FAKE (live)

86_nathan_fake_press_shot


Proveniente dalla contea di Norfolk, dall’aria sempre un po’ imbronciata, Nathan Fake ha girato, con il suo flight case arcobaleno, i locali di mezza Europa. La sue composizioni hanno ristabilito, in parte, le coordinate generazionali di un’elettronica densa di acquerelli melodici, sinapsi distorte e visioni celesti. Il successo gli arride già all’età di vent’anni, quando realizza “Outhouse”, pezzo che, di fatto, è entrato nella storia della techno. Ha pubblicato tre raffinati album (Drowning in a sea of love, 2006; Hard islands, 2009; Steam days, 2012) con la nota etichetta di James Holden, “Border Community”. Fra le tante, vanta collaborazioni con Jon Hopkins, 4tet e Radiohead.


Rødhåd

B14


Apprezzatissimo da tutti i grandissimi della techno come Robert Hood, Jeff Mills, Marcel Dettmann, Ben Klock, Dave Clarke ecc., Rødhåd, nel 2012, è indicato, dal portale di musica Resident Advisor, come rivelazione dell’anno. Dal 2009 organizza i party Dystopian in alcuni club storici di Berlino (fra cui il Berghain) e, nel 2012, fonda un’etichetta con lo stesso nome. L’ex architetto berlinese, costruisce e decostruisce i suoi suoni, in un vortice dub-techno che non esclude nemmeno l’house. Preparatevi a farvi murare dai suoni del “roscio” tedesco.


SYNKRO

_MG_2005-2


Metà del duo Akkord, Synkro arriva in Italia per la prima volta. La sua incredibile capacità di creare paesaggi sonori e atmosfere incantate, gli ha permesso di pubblicare diverse uscite con etichette come “Exit Records”, “Brownswood”, “Styrax”, “Auxiliary & Med School”. Stasera, presenterà il suo album di debutto “Changes”, in uscita il 18 settembre su Apollo Records, disco che appare romantico, intimo, un ambient modulato alla disperata ricerca di sé.

BROKE ONE

broke_one_intervista


Fabio Broncato, alias Broke One, è un piccolo patrimonio della terra nostra. Cresciuto in quella meravigliosa fucina di talenti che è la Red Bull Academy, il dj milanese crea suoni fini e levigati che non deludono mai la pista, perché Broke One non vuole fermarsi alla dancefloor ma colpire l’immaginario e soprattutto il cuore dei clubber. Il suo ultimo ep di due tracce ““I can see you and me / A parsec from here” è una bomba di classe.



SECONDO NOI TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: