The Gift Of Gabbo / Vol.8

29 November, 2014

UntitledQualunque persona a questo mondo, anche se non hai mai visto una partita di basket, conosce il nome di Michael Jordan: un talento straripante, qualcosa di inumano, che il solo vederlo giocare ti faceva venire voglia di allenarti fino alle 4 di mattina per ripetere i suoi movimenti e le sue gesta. Tra le varie storie che circondano la carriera di “Sua Altezza”, ne ho scelta una forse non abbastanza nota come le altre. Se conoscete le statistiche di MJ, sapete sicuramente che durante le partite contro Cleveland, non si ancora perché, Jordan riusciva a tirare fuori sempre una prestazione che sfiorava i 50 punti. Bene, in una partita contro i Cavaliers la guardia titolare di Cleveland, tale Craig Ehlo, era infortunata e venne sostituita dal giovane e futuro compagno di squadra di Jordan ai Bulls, Steve Kerr. I giornalisti chiesero a Michael quanti punti avrebbe segnato senza la marcatura di Ehlo e lui risponde “Beh, direi almeno cinquanta”. La partita finirà con Jordan che segna “solo” un trentello. I media intervistano Kerr sulla prestazione del 23 dei Bulls e dichiara “Ho preso le sue parole come un affronto personale. Posso tenerlo sotto i 49 punti ogni volta che voglio!”….I Love This Game!


SECONDO NOI TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: