Track Of The Day // 200 Press (2014)

4 December, 2015

 La produzione discografica di James Blake, musicista di soli 27 anni e attivo dal 2009, inizia ad essere non solo qualitativamente ma anche quantitativamente rilevante. L’inglese ha all’attivo 2 album e il 2015 doveva essere l’anno del terzo, Radio Silence, che avrebbe dovuto includere dei brani prodotti in collaborazione con Bon Iver e Kanye West. Malgrado la conferma dell’imminente pubblicazione, da parte dello stesso Blake ai microfoni di BBC Radio 1 Residency a fine 2014, dell’album non se ne è vista ancora una copia. James Blake Litherland (il nome di battesimo), nonostante quest’impasse, è comunque un musicista che fermo non sa stare e parallelamente agli album è costante la pubblicazione Extended Play attraverso i quali, tra il serio ed il faceto, ama sperimentare.


image


La discografia di Blake è bipolare: da un lato ci sono gli album, in questi emerge con maggior vigore il soul-step e il percorso elettronico-cantautorale che dal 2011, con la pubblicazione dell’album omonimo, il londinese ha intrapreso; dall’altro gli Ep, contraddistinti dalla maggiore astrazione e dalla fusione tra R&B e Uk dubstep a tinte dark.


IMG_9639-2


200 Press è il sesto ed ultimo Ep di Blake e non smentisce le caratteristiche dei suoi predecessori. Il disco è stato prodotto dall’etichetta 1-800 Dinosaur, retta dallo stesso Blake e Dan Foat. James ha suonato tutti gli strumenti presenti nelle 4 tracce dell’Ep che è stato rilasciato l’8 Dicembre 2014. La scelta del titolo è legata ad una vicenda che vede protagonista lo stesso Blake che all’imminente lancio del disco affermò che sarebbero ne state prodotte soltanto 200 copie, non è stato chiarito se si trattasse di una strategia commerciale (Blake non ha certo bisogno di espedienti simili per vendere) o di uno scherzo (molto più probabile), fatto sta che molti ci hanno creduto. 200 Press è anche il titolo della Track Of The Day, primo brano dell’Ep, che parte con accordi di synth, spesso utilizzati dall’inglese, affiancati dal campionamento di una voce femminile. Il brano, come tutto l’Ep, è imprevedibile e l’apparente calma dei primi 30 secondi è sbatacchiata dall’entrata in gioco della martellante cassa in 4/4 e del sample di uno scuro vocione R&B che viene fatto a pezzi per poi essere ricomposto, in differenti versioni e ordini, più volte nel brano e mentre  l’incedere dei campionamenti accresce i synth si fanno sempre più strepitanti. Con 200 Press Ep James Blake ritorna verso produzioni di stampo più elettronico senza però mai abbandonare il suo marchio di fabbrica, il soul-step, che ne fa uno dei musicisti più innovativi in circolazione.


Bous Track


SECONDO NOI TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: