Track(s) Of The Day // School’s In + Ships Pass and more…

23 November, 2015

A New York lo chiamano The Live One e lui è indiscutibilmente uno della “True skool” ancora in vita.  Il suono dei newyorkesi è duro a morire lo si sa’ e probabilmente non morirà mai, basti provare a fare una chiamata, digitando prima il 212, sull’elenco telefonico alle voci: Pete Rock Dj Premier .
Quando l’hip-hop arrivò definitivamente dai i quartieri della Boogie Down dov’è nato ai The Borough of Trees Jean-Jacques Cadetsi trovava al liceo e durante la ricreazione con un compagno di classe, usando il banco come strumento, improvvisava delle rime sul tempo che gli fecero guadagnare il nome di J-live.
Passarono gli anni e J non fece niente per non farsi notare, infatti nel ’91 arrivò un ”12 giri con Longevity” b/w “Braggin’ Writes”, di cui la seconda autoprodotta che sconvolge tutti gli addetti ai lavori.
Aveva già un futuro nella “HALL OF FAME” della black music, infatti il suo album di debutto “Best Part”, da cui ci andremo a sentire l’omonima traccia, è una pietra miliare del genere sui quattro quarti.



Unico nell’usare la “lirica” (i testi) in quel modo con il flow che scorre lungo le note di un “boom bap” e sulla 1520 Sedgwick Avenue nel Bronx tutti lo rispettano.
Ama talmente la lingua inglese che per un po’ l’ha anche insegnata senza mai spostarsi da “Brownsville” ed infatti nel 2003 ci regalò in “Always Has Been” la vera versione di “School’s in”, prodotta da un giovane Mark Ronson.



Prima ancora di questo brano però finisce su di una compilation leggendaria (per via dei nomi che ospita) dal titolo: Superrapin’ vol.II con Ships Pass prodotta da J. Rawls.



Anche se All Of Above sia il suo album più discusso per me come suono resta quello più d’impatto al secondo ascolto, infatti, l’omonima traccia credo che sia irripetibile e senza tempo. A primo impatto si riconosce subito che la batteria fu’ “stesa” da Dj Spinna mentre a sorpresa sui 49 tasti di una tastiera Ticklah cambia e chiude completamente il cerchio di un capolavoro perfetto.
Non ci credete? beh… meglio schiacciar play! anddd ifff you don’ttt know… NAAWW YA KNOW!



Bonus Tracks

adkbfa


–Pausa Scenica–
Questa è una sezione per pochi, ossia, tale parte è il motivo del perché per certi versi l’hip-hop vero è proprio ti porti ad amare la musica a 360° senza limiti di genere.
In questi tre dischi ci sono tre brani che contengono i “sample” utilizzati per produrre tre “basi” per brani di J-live ascoltati in precedenza ad esempio: Nights Are Forever Without You di Bob James per Ships Pass I Gotta Help My People di Arthur Adams per  School’s in e I Believe in Miracles di Deniece Williams per “The Best Part”.
Non si può spiegare l’amore che si prova nel trovare il “breaks” giusto per comporre altra musica è un amore per pochi forse fatto per pochi ma probabilmente è solo per chi sà di essere in amore con un “fa diesis e scale connesse”.


“La spettacolarità di conoscere altra musica, attraverso un’altra musica”





SECONDO NOI TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: