D_B_D // Flussi presenta AQUA MATRIX @ – Bagnoli Irpino (5-n-6 / 12)

5 December, 2015

Flussi media arts festival, in collaborazione con IRPINIA MADRE CONTEMPORANEA, stasera, 5 e domani, 6 dicembre, nella Chiesa di San Domenico Maggiore a Bagnoli Irpino presenteranno il progetto Aqua Matrix.
Aqua Matrix è un’indagine sulla dimensione estetica dell’acqua, un percorso di ricerca, conoscenza e sperimentazione artistica su uno degli elementi che caratterizza maggiormente l’Irpinia, terra che custodisce un bacino idrico tra i più importanti d’Italia. L’acqua come risorsa preziosa ma anche come medium, materia fisica e sonora che ben si presta alla ricerca artistica musicale e audiovisiva. L’obiettivo è promuovere il territorio e raccontare, attraverso l’arte, il valore dell’acqua, bene da proteggere, riscoprendone gli aspetti simbolici e archetipici, spirituali ed essenziali.


12342850_1677208072495077_7895078163563633900_n


Gli artisti, invitati in residenza, già da diverso tempo stanno esplorando, in tal senso, alcuni dei luoghi più significativi dell’Irpinia, chiamati a misurarsi col tema per la produzione finale di opere sonore in forma di installazioni e/o performance live, il giorno 5. Nella prima tappa di residenza (8 e 9 ottobre), i musicisti dell’Archivio italiano Paesaggi sonori, Fabio Perletta e Attilio Novellino, hanno visitato le sorgenti del fiume Sele a Caposele, le sorgenti Pollentina a Cassano Irpino e il fiume Calore a Montella, catturando suoni e suggestioni dei luoghi.


12063693_1667781903437694_5955222910813027423_n


I due artisti hanno percorsi interessantissimi alle spalle: Fabio Perletta è un sound artist e graphic designer italiano. Laureato in Cinema a “La Sapienza” di Roma e diplomato a pieni voti all’Istituto italiano per le nuove tecnologie musicali, ha sviluppato un ambiente sonoro sottomarino in multicanale (quadrifonia). La sua musica ricerca la bellezza nell’imperfezione, cercando di trasmettere il senso di quiete nell’ascoltatore. Perletta utilizza maggiormente loops asincroni e microsuoni traendo ispirazione dalle microparticelle, dalla fisica quantistica, dal concetto di vuoto e dalla psicologia. Ha anche fondato l’etichetta Farmacia901. Inoltre, lavora sullo sleep Concert, progetto di musica isolazionista, il cui intento è guidare l’ascoltatore in uno stato di semi-veglia o sonno attivo, tipico del sonno. Il suo ultimo album “Transfer” è stato rilasciato in Giappone nel giugno 2012 dalla Murmur Records del sound artist Yuki Aida.


Schermata 2015-12-05 alle 16.19.08


Attilio Novellino è un sound artist italiano, nato a Catanzaro. Interessato alla correlazione tra percezione uditiva e risposta emozionale soggettiva, utilizza il suono come strumento d’azione psico-acustica e di sollecitazione della memoria emotiva ed inconscia. Costruisce paesaggi sonori su layers di materia vibrante, textures dilatate, distorsioni aspre e detriti melodici immersi in un magma sonoro denso ed ipnotico. Ha realizzato album da solista e promosso lavori collaborativi legati al field recording e alla soundscape composition.


Schermata 2015-12-05 alle 16.19.49


La seconda parte di residenza ha visto impegnati il filmaker Andrea Saggiomo aka 70 fps e il musicista elettronico Mimmo Napolitano (Sec_). Insieme hanno svolto la loro ricerca in due dei più importanti luoghi di interesse naturalistico d’Irpinia: l’oasi WWF Valle della Caccia di Senerchia e l’oasi WWF del Lago di Conza.
Mimmo Napolitano (Sec_), esule dalle sonorità convenzionali, vive in un limbo in cui sperimentazione vuol dire esplorare territori non circoscritti. Uno a suo modo outsider, anche se le sue collaborazioni potrebbero dire il contrario: oltre alla militanza nella
NapoIi Improvvisa! con Aspec(t) e Strongly Imploded, menzioniamo l’esperienza con Ken Vandermark (Spaceways Inc.) nei Rara Avis, poi quelle con Dave Phillips, Andy Guhl e, per stare vicino alle sonorità più brutali di stanza su The New Noise, quella con gli Psychofagist de Il Secondo Tragico. Il suo lavoro Outflow per dEN Records e Heart & Crossbone è noise virulento nell’approccio “forma-non forma” e sghembo dell’artista.


12274432_1675469719335579_5199141543546384567_n


Ultima tappa, 3-4 dicembre, Enrico Coniglio, musicista e membro dell’archivio italiano paesaggi sonori che svolgerà il suo studio sonoro tra l’altopiano del Laceno e il territorio del comune di Montella.
Enrico Coniglio è un sound artist veneziano già finito su Glacial Movements e Silentes, che tra le altre cose gestisce la net label Galaverna assieme a Leandro Pisano di Blow Up. Molto apprezzato all’estero più che in Italia, trova posto presso etichette importanti come l’irlandese Psychonavigation con cui nel 2008 ha stampato “dyanMU”. La sua musica, dal retaggio classico ma anche dalle sfumature cangianti, creata evidentemente per il piacere dell’ascolto e dell’immaginazione, non perde mai di vista gli aspetti descrittivo-comunicativi.


Il giorno 6 si esibiranno gli allievi della classe di Musica elettronica del conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino-acusmatics

INSTALLAZIONI:
SEBASTIEN LEMPORTE – Morphogenesis
[suoni micro–tonali e la risposta dell’acqua alle emissioni delle frequenze sonore]

FLUSSI [media art] team – Aquamatrix


12274314_1675469679335583_2513122608959637482_n


SECONDO NOI TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: