D_B_D // Rebel Rebel & Resistance wt DIXON and KR!Z @ Warehouse, RM (5-03)

5 March, 2016

a cura di Domenico Porfido e Pasquale De Prizio


Stasera al Warehouse va in scena l’eleganza, la classe e il puro genio di
Steffen Berkhahn
aka Dixon, la Berlino bene che fa male ai cuori.
Nello storage Kr!z vi mostrerà tutta la violenza di casa Token.
R2 è, ancora una volta, il binomio perfetto.

DIXON

Schermata 2016-03-05 alle 14.42.17


Dixon, pseudonimo di Steffen Berkhah, è il Re Mida dell’underground berlinese più colta. Negli anni ’90 è stato residence dj di club leggendari come Tresor e E-Werk, il suo manifesto sonoro rappresenta un’intrigante miscela di deep house e blue techno, ma dal suono più oscuro rispetto alle tendenze della capitale tedesca di quegli anni. Per poter dare libero sfogo alla propria creatività, decide di inaugurare gli eventi “AudioVideoDisco” al WMF Club, dando vita ad uno degli appuntamenti più seguiti dai clubbers in cerca di nuove sonorità. Nel 1998 entra a far parte del collettivo Jazzanova debuttando con la storica etichetta Sonar Kollektiv. Tuttavia è con il progetto Innervisions che riuscirà ad affermarsi come uno dei migliori producer al mondo. La label tedesca col tempo è diventata un oggetto di culto: fondata insieme ai compagni d’avventura Âme e Henrik Schwarz è sinonimo incondizionato quanto unico di riconoscibilità e intransigenza musicale. Ogni suo set è un viaggio onirico nei beat più fini e meglio tagliati che abbiate mai sentito, il gusto è sopraffino e le selezioni perfette. Non ci sono riferimenti che siano in grado di rendergli giustizia, perché ha forgiato uno stile che è davvero personale.


KR!Z

Schermata 2016-03-05 alle 14.44.09


Kr!z è indubbiamente uno dei personaggi più autorevoli e avanguardisti della techno attuale. Formatosi nel solco musicale dei padri fondatori del genere come Jeff Mills, Surgeon e James Ruskin, ma con uno sguardo rivolto anche all’hip-hop, Kr!z ha iniziato la carriera con la residency al Kozzmozz di Ghent, club che gli ha permesso di farsi conoscere in tutto il mondo. A partire dal 2007 decide di fondare una propria label che sviluppi gli aspetti più ruvidi e scuri del genere: nasce la Token Records, che, in breve tempo, diventa una delle etichette più importanti nell’ambiente producendo artisti del calibro di Dettmann, Blawan, Surgeon, Rødhad e Ben Klock. Il padrone di casa Token è pronto a incendiarvi nello storage.


ASYMPTOTE

Immagine 6


Pionieri di un concetto di resistenza, Gabriele e Corrado sono ormai una garanzia nel clubbing romano. Pistoni in console e mani alte in pista per il duo techno più determinato del momento.


ZERØ

Immagine 4

Animatore da anni della scena elettronica romana, Valerio Zerø Serranti, con la sua dub techno di matrice Detroit, riscalderà il pubblico con la profonda intensità di suono che caratterizza i suoi set.


 

SECONDO NOI TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: