D_B_D // Scenario 23-24 apr wth – Jeff Mills, Magda, Margaret Dygas, and more…

23 April, 2016

di Domenico Porfido, Pasquale De Prizio e Stefano Nappa


Stasera e domani, 23 e 24 aprile, torna Scenario, consacrazione dell’organizzazione Rebel Rebel, che anno dopo anno si rinnova nel segno della migliore musica elettronica internazionale. In passato artisti come Ben Klock, James Holden, Nathan Fake, Nina Kraviz, John Talabot hanno lasciato un segno ormai indelebile nel cuore e nella mente del pubblico. Quest’anno si comincia stasera al Lanificio 159 con i Mueran Humanos e Margaret Dygas e si chiude in bellezza, domani, all’ormai storico Warehouse, con Zenker Brothers, Magda e il sacerdote, il mago e padre fondatore Jeff Mills. Allenate bene l’udito: saranno due giorni di panico assoluto.


JEFF MILLS

Schermata 2015-11-07 alle 14.06.11


Jeff Mills, classe 63, è un dj e produttore discografico di Detroit, USA.  La sua carriera ha preso piede negli anni ’80 alla WJLB, una radio di Detroit, nella quale si esibiva con lo pseudonimo The Wizard, termine tutt’oggi utilizzato dagli appassionati della techno. I suoi dj set ben presto divennero i più acclamati del programma radiofonico – The Electrifying Mojo – in cui venivano trasmessi. A fine anni ’80, insieme a “Mad” Mike Banks, Mills fondò l’etichetta che ha fatto la storia nel mondo della techno, la Underground Resistance, che si propose all’industria discografica in una maniera rivoluzionaria. I membri della label erano vestiti con uniformi e si definirono come “Uomini in missione” per conferire alla techno maggiore spessore e significato. Mills non ha mai lasciato ufficialmente la Underground Resistance, ma poco dopo la sua fondazione si trasferì a New York, poi a Berlino e infine a Chicago dove nel 1992 fondò con Robert Hood l’etichetta discografica Axis Records. Jeff Mills è una leggenda vivente.


Mueran Humanos (live)

Schermata 2016-04-23 alle 14.37.32


Sogni oscuri e feroci tentazioni.
I Mueran Humanos, duo di origine argentina da tempo stabile a Berlino, fin dall’album omonimo di debutto, nel 2010, sono riusciti a raccogliere molteplici influenze rielaborandole in un sound originale e incisivo, innestandosi in un tessuto tedesco avido di sonorità synth/minimal/electro-wave. Affiancati a band come Moon duo, Xeno & Oaklander e soprattutto, per loro stessa affermazione ispirati dai Suicide, i MH mostrano un’anima poetica molto forte, un cuore pulsante che rende i loro live molto coinvolgenti e densi di emozioni. Carmen e Burgess amabilmente vi terrorizzeranno.


Magda

Schermata 2016-04-23 alle 14.48.00


Magda è una dj polacca ma che ha vissuto gran parte della sua vita tra Texas, Detroit, per poi stabilirsi definitivamente a Berlino. L’esperienza nella motor city ha permesso alla giovane artista dell’est Europa di entrare in contatto con il mondo della musica elettronica e dei club. L’incontro con Richie Hawtin è stato determinante per la sua carriera, infatti il mago canadese l’ha accolta sotto la propria ala e l’ha aiutata a diventare una produttrice focalizzata per lo più sulla minimal-techno. Magda vanta ad oggi numerose produzioni su Minus ed è una delle prime dj al mondo ad aver avuto fra le mani il final scratch, strumento che ha aperto nuove frontiere all’arte del djing.
Magda ha iniziato a cimentarsi come dj nel 1996 ed è divenuta in breve tempo una degli esponenti più autorevoli della cosiddetta seconda ondata di musicisti elettronici di quella Detroit che generò leggende viventi quali Jeff Mills e Carl Craig. Lo stile di Magda, la cui popolarità in rapida ascesa è testimoniata anche dal recentissimo ingresso nella graduatoria compilata da DJ Magazine con il suo annuale referendum popolare, fonde in maniera mirabile techno, acid house, new wave ed un’estetica minimale sperimentale, come documentano anche le sue uscite discografiche su Telegraph e la collaborazione al progetto Run Stop Restore, del quale fa parte anche Troy Pierce.


Zenker Brothers

Schermata 2016-04-23 alle 14.39.11


Marco e Dario Zenker, aka Zenker Brothers, hanno fatto della loro techno infarcita di beats hip hop e roots reggae il proprio marchio di fabbrica. Il progetto è nato a Monaco, una delle città più prolifiche per la scena elettronica tedesca, ove i due fratelli si sono fatti trascinare dai party Goa che la città offriva negli anni ’90, party che li hanno condotti ad avvicinarsi a sonorità più marcatamente house e techno.
Dopo aver fondato con alcuni fidati amici l’etichetta Ilian Tape, hanno iniziato ad esibirsi in un riuscitissimo b2b che, liberandosi in parte dai vincoli della cassa dritta, approda a nuovi risultati che stanno, di fatto, impressionando e probabilmente rinnovando il modo di concepire la musica techno. Lasciatevi folgorare.


Margaret Dygas

Schermata 2016-04-23 alle 14.42.12


Margaret Dygas è un’artista la cui musica ha una vera e propria risonanza internazionale. Cresciuta in Polonia, dopo vari spostamenti in Europa e negli USA, nel 2007 si trasferisce a Berlino, dove inizia a scrivere e produrre la propria musica.Il suo stile è influenzato dall’hip hop old school degli anni Ottanta, dall’house music dei primi’90 e dalla scena musicale Britannica. Questa eclettica e solare dj ha saputo rinnovarsi con la forza del suo background musicale passando infine allo stile dub-techno e tutto ciò che è contaminato da questo tipo di suoni. Negli ultimi cinque anni è diventata una delle più seguite professioniste della scena elettronica arrivando a suonare nei migliori locali d’Europa, tra cui i migliori di Berlino come il Panorama Bar, il Watergate ed il Club der Visionaere. Nelle sue produzioni predomina lo stile elettronico dai suoni deep e minimali,ma i suoi dj set sono impregnati di suoni funk e di tutta la sua esperienza passata.


 

ZERØ

11018919_1423887414603850_3170585580634336202_n


Animatore da anni della scena elettronica romana, Valerio Zerø Serranti, con la sua dub techno di matrice Detroit, riscalderà il pubblico con la profonda intensità di suono che caratterizza i suoi set.


ASYMPTOTE

Immagine 6


Pionieri di un concetto di resistenza, Gabriele e Corrado sono ormai una garanzia nel clubbing romano. Pistoni in console e mani alte in pista per il duo techno più determinato del momento.


SECONDO NOI TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: