D_B_D // Rebel Rebel and Resistance WEEKEND wt NINA KRAVIZ, DAVE CLARKE, TRIPEO, LEON VYNEHALL @…

13 May, 2016

Miglior chiusura di stagione non ci poteva essere.
Stasera e domani, il Warehouse si presta a due giorni di puro godimento.
Nina Kraviz e Tripeo questa notte e il barone rosso Dave Clarke e Leon Vynehall domani.
Nomi enormi che mettono il punto esclamativo ad un anno fantastico.
REBEL ☈ REBEL  & Resistance is Techno

NINA KRAVIZ

Schermata 2016-05-13 alle 16.30.38


Nina Kraviz nasce e cresce nella città siberiana di Irkutsk in Russia. Suo padre è un appassionato collezionista di musica e lei cresce ascoltando jazz e psychedelic rock. Alla fine degli anni ’90 ascolta alla radio il classico acid house “Downfall” che la inspira a metter su un proprio programma radiofonico presso l’emittente locale focalizzandosi su techno, house e IDM. Tuttavia Irkutsk è una realtà piuttosto lontana dalla scena della musica dance elettronica e nonostante lei volesse dedicare tutta la sua vita alla musica, studiare per diventare dentista era sembrata alla fine una scelta più appropriata. Si trasferisce a Mosca per studiare e trascorre il suo tempo libero lavorando come reporter per la rivista musicale Ptuch.
Comincia a collezionare i dischi che raccolgono tutte le sue prime esperienze musicali passate, dalla techno alla house, dalla space-disco al funk, alle colonne sonore anni 60 e 70 e inizia a mixare in piccoli club e bar. Trova anche lavoro come manager di eventi per i party di Underground Resistance e grazie a questi conosce Juan Atkins.


Schermata 2016-05-13 alle 16.29.55


Un punto di svolta per la Kraviz arriva nel 2006 quando partecipa alla Red Bull Music Academy a Melbourne. Nel 2008 inaugura la sua resident night, ogni Venerdì al Propaganda, il più importante club di Mosca. Presto diventa uno dei migliori party techno/house in città e la Kraviz invita nomi come Theo Parrish, Dopplereffekt, Mike Huckaby e molti altri. Nello stesso anno firma per la “Underground Quality” di Jus-Ed e pubblica il suo primo ep “Voices”, mentre l’anno seguente l’Ep è su ReKids “Pain in the Ass” che la proietta nel panorama mondiale. Insieme ad “I’m gonna get you”, forse il suo più grande successo ad oggi è “Ghetto Kraviz”, omaggio all’etichetta “DanceMania” di Chicago, tratto dal suo album omonimo “Nina Kraviz” del 2012.
In tutte la musica di quest’artista siberiana troviamo grandi qualità ipnotiche e sensuali: questa caratteristica deriva dal modo in cui lavora e compone, usando la sua voce come strumento e campionando i suoni sin dalla prima registrazione per poter coglierne l’essenza più vera ed intima.


Schermata 2016-05-13 alle 16.31.53


C’è qualcosa nella musica di Nina che la distingue da tutti gli altri, un suono intimo, unico, creativo. La sua passione per la storia della Chicago House e della Detroit Techno la porta a bilanciare perfettamente i suoi set tra suoni del passato e del presente, accompagnando i suoi fan dalle origini della scena a nuove direzioni inesplorate.
Questo suono unico e l’attitudine intransigente hanno portato Nina a diventare una delle artiste più richieste al mondo, suonando per i festival più prestigiosi come l’Amsterdam Dance Event, Coachella, Sonar, Decibel, Awakenings e DEMF, così come la sua residenza alla serata ENTER di Richie Hawtin allo Space di Ibiza e le regolari esibizioni al Berghain, al Fabric e alla WareHouseProject.
Nel Gennaio 2015 Nina ha pubblicato il suo nuovo album per l‘etichetta K7! per la famosa collezione “Dj Kicks” e il risultato è di gran lunga tra i migliori del catalogo. Si tratta di un sublime set artigianale, profondo ed ipnotico, come se ci si fosse sintonizzati sulle frequenze di una misteriosa radio pirata nel cuore della notte o imbattuti nei fumi di un rave “illegale”. La chiave di tutto rimane la sua espressività unica ed originale con una forte carica di sensualità.


Dave Clarke

Schermata 2016-05-13 alle 16.38.38

 


 

Dave Clarke, il Barone Rosso, deejay e produttore inglese attivo dal 1990, una colonna portante della techno mondiale. Il suo EP “Red” è stato incluso nella “All Time Techno Top 100 List” di DJ Mag. Celeberrimi i suoi remix di Chemical Brothers, Depeche Mode, Boys Noyze, Ben Sims, New Order e Underworld. Ha condotto diversi programmi radiofonici per la BBC, ed è il promotore dell’evento “Dave Clarke Presents”: una rassegna di eventi sviluppatasi negli anni tra ADE (Amsterdam Dance Event) e Tomorrolwand (Belgio). E’ uno degli artisti più influenti e innovativi della techno europea.

 

 

 


 

 

 

 NAME/AGE

Immagine 7


NAME/AGE è un duo romano composto da Maurizio e Diego, prodotto dalla Traum Schallplatten. I due condividono la passione per la musica elettronica e il design. Maurizio fa parte anche di un altro progetto musicale, i Whitesquare; Diego invece è tra i fondatori del celebre marchio di moda internazionale 5preview. Con il progetto NAME/AGE vogliono esplorare i confini delle sonorità più deep, fondendo electronic music e new experimental pop.


TRIPEO

Schermata 2016-05-13 alle 16.35.24


 

Sono pochi gli artisti a poter vantare un exploit tanto impressionante quanto quello di Darko Esser in arte Tripeo.
Il suo disco d’esordio, “First Trip” (2012), è stato un vero e proprio uragano mediatico che ha ricevuto il plauso degli artisti più autorevoli della scena elettronica. Il materiale proposto contiene tutti i migliori ingredienti che la techno moderna propone: groove coinvolgenti e tendenti al funky che sfociano in sonorità più scure e introspettive. Dopo il botto iniziale, il talento dell’artista è stato consolidato grazie ai numerosi remix e singoli usciti con etichette di spicco nel settore, due su tutte: Theory, Balance o Sound Deep Channel.
L’estro di Esser durante le sue esibizioni dal vivo gli ha permesso di esibirsi nei migliori locali e festival di musica elettronica del mondo.


 

Leon Vynehall

Schermata 2016-05-13 alle 16.24.23


 

Mentre il mondo dell’house music continua imperterrito la sua strada verso territori, probabilmente superati, ma consolidati da vendite e alte postazioni in classifica, Leon Vynehall osa di più, spingendone i confini verso nuove punte espressive e facendosi quasi rivoluzionario di un genere che, per certi aspetti, pare quasi intoccabile.
Nativo di Brighton, ma di stanza a Portsmouth, lontano, quindi, dalle mille tentazioni di Londra, il giovane producer inglese ha studiato musica, imparando a usare il pianoforte, oltre che la batteria, cosa che gli ha permesso una raffinata e aperta esplorazione, spingendolo ad un folle e contaminato dinamismo nelle sue produzioni. Leon è un romantico, il suo operato rielabora emozioni e sensazioni che la vita realmente gli ha offerto, è il caso del suo ultimo lavoro, “Rojus (Designed to dance)”, uscito per “Running back” quest’anno, disco ideato dopo un’esperienza “mistica” in Lituania, a dimostrazione di come sia un artista, nel senso più alto della parola. Cuori in mano per il nuovo astro nascente della deep inglese.


JOSHWA

Immagine 5


Valerio Finardi aka Joshwa, nasce a Roma nel 1988. All’età di 14 anni inizia la sua attività di dj, esibendosi in alcuni club della capitale. Da quel momento inizia un percorso che lo porterà a suonare in alcuni dei principali club italiani e non solo: il Cocoricò di Riccione, il Red Zone di Perugia, il Warehouse di Roma, il Kalypso e l’Aquarius di Pag in Croazia e l’Affinity Senses in Messico. Suona al fianco di artisti come Nick Curly, Tania Vulcano, Joris Voorn (per citarne solo alcuni). Nel 2014, decide di avviare il progetto Joshwa e inizia a collaborare con la Yaiza Records e la Smiley Fingers records di Londra, dove la sua traccia Moody, dopo un successo inaspettato, viene inserita nella compilation del Sonar 2015.


ZERØ

Immagine 4

Animatore da anni della scena elettronica romana, Valerio Zerø Serranti, con la sua dub techno di matrice Detroit, riscalderà il pubblico con la profonda intensità di suono che caratterizza i suoi set.


 

ASYMPTOTE

Immagine 6


Pionieri di un concetto di resistenza, Gabriele e Corrado sono ormai una garanzia nel clubbing romano. Pistoni in console e mani alte in pista per il duo techno più determinato del momento.


SECONDO NOI TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: