YOU TALKIN’ TO ME? WHO THE FUCK DO YOU THINK YOU’RE TALKING TO? // Itchy Teeth

23 May, 2016

Li abbiamo conosciuti poco tempo fa in una Track Of The Day sulla nostra pagina FaceBook
Loro sono gli Itchy Teeth e sono prossimi al disco dopo vari video, due singoli e
dopo il bellissimo Album live al Nörgelbuff ed un tour EUROPEO.
Ascoltiamo invece  il loro nuovo SINGOLO !! prima di scambiare “una chiacchiera” con loro”.



Come vi siete incontrati?


Charlie e Xav si sono conosciuti all’università. Oli entra a far parte del gruppo poco dopo la sua formazione e Big M si è entrato nella band 3 anni fa.


Schermata 2016-05-23 alle 16.48.54


C’è una storia dietro la scelta del vostro nome?


Charlie viene da una famiglia di dentisti. Sua madre è dentista, il nonno, il padre del nonno e via dicendo.
Lui ha deciso di intraprendere la carriera del musicista e di avere “Itchy Teeth” piuttosto che fare il dentista.



Da quello che si legge in giro sul vostro conto,
vi descrivete come un gruppo di amici molto uniti e come una band “libera”;
i vostri pezzi nascono sempre da esperienze condivise?
Li concepite sempre tutti insieme o è uno di voi a portare
un’ idea e poi si pensa a svilupparla insieme in sala prove?


In realtà non so chi vi abbia detto che siamo molto uniti… Ci odiamo!!!

In genere i brani vengono scritti inizialmente da Xav e Charlie, per poi essere arrangiati insieme.


Schermata 2016-05-23 alle 16.45.51

Parlateci un po’ del nuovo album in uscita..


L’album è stato registrato in Germania lo scorso Ottobre al Level 3 studio, un ex-bunker della seconda guerra mondiale.
L’album era registrato dopo 2 giorni intensi in studio. Il disco cattura lo spirito live della band ed era quello l’imprinting che volevamo dare all’album.



Immagino che il suono più pop dei beatles sia
centrale nella vostra produzione.. è cosi?


Ovviamente siamo tutti cresciuti ascoltando i Beatles, ma al momento i quattro di Liverpool non sono così centrali nella nostra produzione musicale.
Proviamo ad ampliare i nostri orizzonti musicali con l’ascolto di generi sempre diversi fra loro.
Al momento siamo tutti abbastanza concentrati sulla scena Avangarde Olandese.



A quali band vi ispirate maggiormente?


Va molto a periodi, però band come i Flaming Lips o Jonathan Richman & The Modern Lovers sono alcune delle band che più ci ispirano.
Inoltre altri artisti che ispirando maggiormente la band variano da Stravinsky a Gregorian Plain Chant a la “spoken-poetry “ di Gregory Corso.
Tutte influenze che possono essere trovate nei nostri brani dopo un ascolto più profondo.


Schermata 2016-05-23 alle 16.48.15


 A quale vostro pezzo siete più legati? e perché?


Non credo ci sia nessun pezzo in particolare al quale siamo legati maggiormente.
Di solito i brani più recenti sono quelli che siamo più eccitati di suonare per il fattore novità.


 

11393143_998470196864862_8111624084848814344_n


 Che aria si respira per le strade di Londra?


Un aria molto inquinata.
Molto inquinata.


Pensate che emergere come band nel Regno Unito
sia più facile che in altri stati?
Penso alla musica in Italia ad esempio…
qui si ha la sensazione che le band riescano ad emergere difficilmente..
le dinamiche oltremanica sono diverse?
C’è maggiore fiducia nelle band emergenti?


In realtà è difficile più o meno ovunque.
La scena musicale a Londra è talmente satura che è molto difficile emergere.
In Italia, al contrario, abbiamo sempre avuto una grande risposta dal pubblico.



Quali sono gli artisti italiani che preferite
e quali quelli che odiate profondamente, se ce ne sono?


Non conosciamo la scena italiana così a fondo da poter odiare nessuno in particolare. I John Canoe di Roma però sono in gamba!! E poi amiamo Paolo Conte.



Ci raccontate un aneddoto particolare,
magari riconducibile a qualche esibizione dal vivo, che ricordate con piacere?


Una volta siamo arrivati alla serata e ci siamo accorti solo una volta giunti al locale che non avevamo portato gli strumenti con noi!! Abbiamo dovuto fare tutto il concerto acapella.

Il locale non ci ha richiamato…



In quale luogo ci consigliate di ascoltare la vostra musica?


Di solito raccomandiamo l’ascolto mentre ci si lava i denti.
Ma permettiamo anche di sentire la nostra musica quando ci si trova in macchina o nella propria camera da letto.



Quanto c’è di diverso tra le vostre ultime produzioni,
come per esempio il vostro nuovo singolo time machine, e le prime?


In realtà non molto.
L’approccio alla scrittura delle canzoni è sempre lo stesso.
Quello che cambia sono gli ascolti del momento, che di conseguenza influenzano il processo creativo.


Quali sono i vostri prossimi impegni?


Al momento stiamo girando l’Europa per promuovere il nostro nuovo singolo Time Machine.
La tourneé farà tappa in Italia, Svizzera, Germania, Svezia e Danimarca.
Successivamente saremo in tour a metà Luglio in Germania e di nuovo in Italia verso fine Agosto con date a Ferrara ed in Sicilia. Tutti i dettagli del tour si possono trovare sul nostro sito: itchyteeth.co.uk


SECONDO NOI TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: